Cosa c’è di male nelle capre?

Oggi commenterò un articolo che ho trovato su “Cronacaqui.it” che si intitola “O il Tav o le capre”.

Si conclude dicendo:

“Altro che Tav, qui non c’è neppure la libertà di montare una recinzione e di spianare un prato per depositare i materiali. Ironia a parte già nelle prossime ore potrebbe verificarsi l’ennesimo scontro (speriamo non fisico) sul futuro dell’alta velocità. Con un rischio neppure tanto oscuro, quello che, a partire dalle forze dell’ordine per arrivare alle imprese, si faccia dietro front, avanti march. Verso casa. E allora addio Tav, cantieri, occupazione e Piemonte proiettato verso l’Europa. Resteranno i prati. Per le capre?”

Per la cronaca, lo scontro fisico è già avvenuto nella notte fra il 23 ed il 24 maggio durante il blitz effettuato a partire dalle 23 per cercare di insediare il cantiere senza grossi danni. Nell’articolo si paventa come un rischio quello di una marcia indietro, io la vedo in maniera opposta: dubito fortemente che la mancata costruzione della ferrovia tagli il Piemonte fuori dall’Europa in quanto c’è già una ferrovia che collega lungo gli stessi territori il Piemonte alla Francia con grosse possibilità di migliorie. L’occupazione a cui si accenna nell’articolo, osservando altri cantieri del TAV è costituita da operai non della zona che alloggiano in una sorta di piccoli villaggi temporanei con pochissime ricadute sul territorio. Se poi le capre avranno ancora i prati a disposizione per l’erba, è assolutamente positivo, significa che qualche prato è rimasto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...