25 aprile

Visto come viene ormai trattato questo giorno, ritengo doveroso riportare quanto citato da Massimo Gramellini:

Si sono sentite tante di quelle castronerie questa settimana sul 25 aprile. Bella ciao sostituita dal Piave, l’Italia liberata solo dagli americani. Facciamo un mini bignami.Il 25 aprile 1945 è la data in cui gli alleati e i partigiani liberano l’Italia dal nazifascismo. Fra di loro non c’erano solo dei comunisti mangiatori di bambini ma anche dei comunisti vegetariani, degli azionisti, dei liberali, dei monarchici, dei militari. Come in tutte le guerre civili ci furono episodi di bassa macelleria e altri di eroismo e di dignità, come quello che sto per raccontarvi e che debbo al mio collega Aldo Cazzullo, il quale lo svilupperà nel suo prossimo saggio. La fonte è Valdo Fusi (nel libro di memorie Fiori rossi al Martinetto) il partigiano democristiano che venne arrestato con tutti i vertiti del Cln piemontese e processato a Torino nell’aprile 1944. In quel processo prende la parola un generale dell’esercito e dice: la colpa mia, gli altri hanno solo obbedito ai miei ordini, fucilate soltanto me. E i partigiani insorgono: non è vero, abbiamo agito di testa nostra, condannate noi e non lui, che ha dei figli. Alla fine otto di loro vengono condannati a morte e muoiono a testa alta, senza bende sugli occhi, gridando viva l’Italia. Ecco, quando penso al 25 aprile io penso a loro..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...