Le parole sono importanti!

Citando Moretti nel titolo, vorrei sottolineare qui quanto ho ascoltato in un servizio del Tg2 serale di ieri. Il servizio iniziava definendo Craxi un esule, allora sono andato a rivedermi il vocabolario alla lettera “E” per assicurarmi che la mia memoria non mi stesse giocando qualche scherzo ed ho avuto la conferma che è esule chi è stato allontanato dalla propria patria o, per estensione, chi si sia allontanato volontariamente dalla propria patria. Direi che sulla prima accezione non ci sono grossi dubbi, sulla seconda a me parve più una fuga per evitare le patrie galere che un allontanamento. Nel vocabolario della lingua italiana esiste una parola molto precisa sotto la lettera “L” che definisce in modo molto più aderente alla realtà chi fugge dalle forze dell’ordine per sottrarsi ad un arresto, la parola è latitante.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...