La Luna che non ti aspetti

Tante volte ho citato la Luna in questi post, non saprei dire esattamente il perché. Semplicemente mi piace osservarla, le sue macchie nelle quali indovinare forme, la strana luce con la quale illumina il mondo. Forse apprezzo la sua periodicità, mi capita di ricordare eventi collegati alla volta precedente che l’ho vista piena, forse perché risalgono a meno di un mese prima, abbastanza per guardare le cose con la giusta distanza ma poco per averle sepolte sotto troppi strati. Stasera il ritorno da Milano è stato costellato dalla pioggia per quasi tutto il percorso ma poi avvicinandomi alla Valle ho visto in lontananza una luce nel cielo, subito ho pensato ad un aereo in volo ma poco dopo ho capito che era un astro (probabilmente Venere, vista la sua luminosità) ed era inaspettatamente e piacevolmente sereno. La Luna piena invece l’ho notata solo quando salendo in mansarda a luce spenta, ho osservato il chiarore prodotto da essa, perfettamente inquadrata nella finestra sul tetto. Son stato un attimo ad osservarla e ricordare l’ultima volta che l’ho fatto (vedi qualche post fa…) e constatare che nel frattempo qualcosa in me è cambiato e qualcosa è rimasto praticamente lo stesso.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in sonar e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Un pensiero su “La Luna che non ti aspetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...